Domenica 24 novembre 2019 ore 19.15 presso la Chiesa S. Pietro Apostolo di Coppito – L’Aquila si concluderà il festival “Magnifica citade festival dei castelli aquilani tra arte e musica”. Il progetto, nato all’interno delle manifestazioni “Restart” programmate per il decennale del terremoto, vuole rendere protagonisti degli eventi alcuni tra i luoghi più interessanti e significativi dei Castelli che concorsero alla fondazione dell’Aquila e che furono sempre strettamente legati alla città. Il concerto intitolato “Delle cose dell’Aquila – musica e narrazione per la città fondata” vedrà protagoniste le voci narranti di Luca Serani e Simona D’Angeli l’ensemble Aquila Altera, con Daniele Bernardini, flauti dritti, flauto e tamburo e cornamusa Gabriele Pro, viella e violino Antonio Pro, liuto e chitarra, Cristina Ternovec, viola de arco e viola da gamba e Beatrice Dionisi, arpa, e Le Cantrici di Euterpe dirette da Maria Antonietta Cignitti. Durante il concerto saranno eseguite musiche, vocali e strumentali, che copriranno un arco di tempo che va dalle laude dedicate a Celestino V alla dominazione spagnola accostate a letture tratte dalle cronache aquilane tra cui quelle di Buccio di Ranallo e Bernardino Cirillo. Quest’ultimo appuntamento sarà introdotto dagli interventi storico-musicologici di Arnaldo Morelli, professore associato di Musicologia e Storia della musica dell’Università degli Studi dell’Aquila, e dell’archeologa Alessia de Iure. Arricchiranno la serata le Dame del quarto San Pietro con i loro costumi storici sapientemente ricostruiti in base alle fonti iconografiche del tempo. Ingresso libero. www.cantricidieuterpe.it